Mostra collettiva dei finalisti Premio Mestre di Pittura 2018

QM Logo 

 

 

premiomestre

 

Mostra collettiva dei finalisti Premio Mestre di Pittura 2018

L’esposizione presenterà le opere dei cinquanta finalisti selezionati da una giuria di esperti; saranno inoltre esposte tutte le opere che hanno ricevuto il primo premio alle edizioni storiche della rassegna dal 1958 al 1967/68

Il Centro Culturale Candiani di Mestre ospita dal 22 settembre al 14 ottobre la mostra collettiva dei finalisti del Premio Mestre di Pittura 2018, organizzato dal Circolo Veneto, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia e realizzato con il patrocinio di Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia e Comune di Venezia. L’esposizione presenterà le opere dei cinquanta finalisti selezionati da una giuria di esperti; saranno inoltre esposte tutte le opere che hanno ricevuto il primo premio alle edizioni storiche della rassegna – dal 1958 al 1967/68 - acquisite dal Comune di Venezia e conservate alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro.

Giunto alla sua seconda edizione, dopo quella del 2017, il ‘Premio Mestre di Pittura’ è un’iniziativa che intende riprendere il prestigioso Premio istituito nel 1958 a Mestre, che vide tra i suoi partecipanti straordinari protagonisti della pittura veneta del Novecento, ma che poi fu rapidamente abbandonato alla fine degli anni Sessanta, con la finalità di promuovere e valorizzare l’arte pittorica contemporanea.

L’edizione 2018 del concorso - aperto a tutti senza limiti di età, sesso e nazionalità - prevedeva l’esecuzione di opere di pittura a tema libero in piena libertà stilistica e tecnica. La pubblicazione del bando ha riscosso un grande successo tanto che, al termine delle iscrizioni (il 16 luglio), ha visto oltre 400 adesioni provenienti da tutta Italia, ma anche dall’estero (tra cui Cina e Finlandia). Da questi una giuria tecnica presieduta dallo scrittore, giornalista e accademico italiano Stefano Zecchi e composta da esperti e professionisti del panorama artistico e culturale come Gabriella Belli, direttore della Fondazione Musei Civici di Venezia; Bruno Bernardi, Presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa; Carlo Boffi, Prefetto emerito di Venezia ed esperto d'arte; Michele Bonuomo, direttore del mensile ‘Arte’ Mondadori; Giuseppe La Bruna, Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Venezia e Marco Dolfin, curatore della mostra e segretario di Giuria, selezionerà i cinquanta finalisti le cui opere saranno esposte dal 22 settembre al 14 ottobre al Centro Culturale Candiani.

Oltre alle cinquanta opere finaliste l’esposizione presenterà anche quelle vincitrici delle prime dieci edizioni del concorso provenienti dalla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, dove erano state collocate dopo esser state acquisite dal Comune di Venezia negli anni tra il 1958 e il 1968.
Tra queste figurano lavori di Ernani Costantini, Corrado Balest, Gigi Candiani, Riccardo Licata e Alberto Gianquinto.

Oltre all’esposizione al Candiani - attraverso la quale la Fondazione Musei Civici di Venezia prosegue nell’importante attività di sinergia con il territorio della Città Metropolitana, secondo le linee guida dell’Amministrazione Comunale - l’edizione 2018 del ‘Premio Mestre di Pittura’ prevede anche una speciale cerimonia di premiazione che si svolgerà il 28 settembre al Teatro Toniolo di Mestre durante la quale saranno proclamati tutti i vincitori, incluso il ‘Premio speciale Città di Mestre’ per l’opera che saprà esprimere al meglio il tema ‘Mestre città tra passato e innovazione’, istituito espressamente per questa edizione. 

La mostra sarà accompagnata da un catalogo edito da Grafiche Battivelli (Conegliano, 2018).