Artphilein presenta INSIDE ART
 
 
 

QM Logo 

 

 



 thomas

  

Artphilein presenta INSIDE ART

La mostra Breeze, composta di due opere degli artisti Mat Collishaw e John Gerrard.  

In Occasione di Bi12 - FAKE Visual Distorsion, Studiolo (il nuovo spazio espositivo di De Pietri Artphilein Foundation a Lugano) presenta la mostra Breeze, composta di due opere degli artisti Mat Collishaw e John Gerrard. Entrambi gli artisti investigano la linea tra finzione e realtà, invitandoci ad inoltrarci oltre le apparenze per scoprire l'essenza dei loro progetti. 

Oggi ci concentriamo sull'opera di Mat Collishaw. 

Mat Collishaw è un artista visivo che, nella sua ricerca circa il potere manipolatorio delle immagini applica strumenti di realtà virtuale per infondere una consistenza eccedente dei soggetti rappresentati. In Whispering Weeds l'artista anima lo studio ad acquerello di Albrecht Dürer Das grosse Rasenstück (la grande zolla) del 1503, conservato al museo Albertina di Vienna e considerato un capolavoro di studio realistico della natura. 

Nel libro Why Look at Plants?: The Botanical Emergence in Contemporary Art (2019, Brill Rodopi Editore) abbiamo trovato un'interessante intervista a Mat Collishaw da parte dell'autore e curatore Giovanni Aloi, il qualche chiede all'artista per quale motivo, considerando il fatto che la storia dell'arte barocca strabocca di bellissimi dipinti e disegni di sofisticate e sontuose varietà di fiori, egli abbia deciso di rappresentate un semplice fascio d'erba.

Ecco la risposta di Mat Collishaw: 

Mi trovavo in ospedale, piuttosto malato e, forse in modo melodrammatico, pensavo di stare per morire. Ho iniziato a pensare a questo acquerello di Dürer e a come egli abbia così vividamente concentrato la sua attenzione su un ciuffo di erbacce. In un'epoca in cui la maggior parte dei pittori si occupava di rappresentazioni religiose, sembrava una scelta strana. Ma quando il rischio di lasciare questo  mondo diventa tangibile, un semplice alito di vento che muove dell'erba evoca bellezza. La particolarità e la resistenza all'impatto del vento di ciascun filo d'erba era fonte di misteriosa meraviglia. 

La mostra Breeze è visitabile presso il nostro nuovo spazio Studiolo, primo piano di via Pelli 13 a Lugano.

Dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00